Crea sito

Gent.mo/a Socio/a

il 2020 è un anno di grandi novità per la fisioterapia italiana.

 

Dal 1° gennaio entreranno in funzione le Commissioni di Albo (CdA) elette attraverso le votazioni tenutesi a fine 2019.

Ad esse AIFI consegnerà il testimone della rappresentanza della professione: da quel momento la storia, i valori, le lotte che AIFI ha perseguito nei 60 anni della propria storia con le risorse limitate di un’associazione privata, per quanto maggiormente rappresentativa, potranno essere portate avanti con la forza istituzionale di un organo dello Stato.

Nel 2020, sul versante politico e professionale quindi, AIFI continuerà la sua mission storica sostenendo l’avvio delle CdA, trasmettendo loro le conoscenze apprese in questi anni, facilitando la comunicazione tra CdA della stessa regione per fini comuni nel contesto locale.

 

Ma il 2020 per AIFI sarà anche l’anno di una progressiva e completa trasformazione nella sua nuova veste, quella di Associazione Tecnico Scientifica, deputata, alla luce di quanto previsto dalla legge Gelli-Bianco, alla produzione e diffusione di linee guida e buone pratiche nei diversi ambiti della fisioterapia.

Un cammino già iniziato da più di un anno e che già sta portando frutti interessanti, con la presenza in tavoli di lavoro importanti presso l’Istituto Superiore di Sanità, coordinata dall’autorevole Comitato Scientifico di AIFI nato nella scorsa primavera.

Un cammino che parte da lontano, dalla nascita e crescita dei Gruppi di Interesse Specialistico (GIS), che sempre più stanno diventando motori dello sviluppo scientifico e culturale della professione nei diversi ambiti, arricchitosi recentemente con la costituzione di Network di Interesse Specialistico (NIS) su ambiti in via di sviluppo.

Un cammino che si arricchisce dei nuovi network di interesse specialistico (NIS), di una sempre più fitta e costante collaborazione con società scientifiche, del sostegno a una rivista open access indicizzata su PubMed come Archives of Physiotherapy e molto altro.

 

Nel 2020 cambierà progressivamente, quindi, il focus principale dell’azione di AIFI ma non cambierà la passione e l’impegno con cui lo porteremo avanti: dalla dalla rappresentatività e governo della professione allo sviluppo e promozione continua della Scienza della Fisioterapia. Un cambio di Mission che suggerisce un cambio di struttura organizzativa con alleggerimento di organi più politici e diffusione più capillare su tutto il territorio della presenza delle componenti più votate allo sviluppo scientifico e culturale come i GIS e i NIS.

 

Come saprai, oggi AIFI è una Associazione cosiddetta “di secondo livello” che raggruppa 19 associazioni regionali, ciascuna con il proprio direttivo di 3 o più elementi, il proprio Statuto, i propri revisori dei conti, i propri probiviri, i propri bilanci, le proprie spese e altro.

Per orientare al meglio le risorse verso lo sviluppo scientifico e culturale, la Direzione Nazionale nei mesi scorsi ha iniziato a immaginare il futuro: una Associazione scientifica di “primo livello” che sia forte, coesa, efficiente ed efficace dotata di:

–       GIS e NIS sempre più protagonisti dello sviluppo culturale e scientifico, della promozione delle nostre specializzazioni e della diffusione capillare delle nuove acquisizioni della Ricerca Scientifica;

–       Sezioni Regionali snelle e dinamiche, con direttivi composti prevalentemente da rappresentanti locali di GIS e NIS e rappresentanti regionali fortemente votati al dialogo con le istituzioni, le associazioni di cittadini, le realtà scientifiche locali;

–       un Comitato Scientifico autorevole che prosegua e intensifichi la produzione di Linee Guida e buone pratiche;

–       un unico collegio nazionale dei probiviri e un unico collegio nazionale dei revisori dei conti per dare unitarietà di azione a questi importanti organi di controllo.

 

Ma per tradurre questa immagine di futuro in pratica e per definirne i dettagli sono necessarie delle modifiche allo Statuto che avviino conseguentemente il processo di trasformazione della struttura organizzativa della nostra Associazione, come già avvenuto in passato quando da Associazione unica si svilupparono le 19 associazioni regionali.

Per questo la Direzione Nazionale ha convocato un Congresso Straordinario nazionale ceh  si terrà a Roma dalle ore 13.00 di sab 28 marzo alle ore 16.00 di dom 29 marzo 2020 al quale saranno inviati delegati da ogni regione AIFI.

 

Per eleggere i delegati della nostra Regione, per approfondire i dettagli di come potrebbe cambiare la struttura organizzativa di AIFI nonchè per aggiornamenti sui nuovi sviluppi della professione e della disciplina,

il Presidente Regionale di A.I.FI. SARDEGNA

ha convocato l’Assemblea Regionale Straordinaria dei soci.

 

Prima convocazione: 09/01/2020 dalle ore 23.55

Seconda convocazione: 11/01/2020 alle ore 15.00, presso Sala KuKo, piazza Gramsci 14, Cagliari.

 

 

Si precisa che possono essere votati come Delegati al Congresso Straordinario i soci in regola con il pagamento della quota associativa all’atto della convocazione dello stesso (quindi nell’anno 2019) e regolarmente iscritti per l’anno in corso.

 

Si precisa inoltre che in Assemblea Regionale è possibile votare solo previo completamento dell’iscrizione al 2020.

Il socio che avesse rinnovato l’iscrizione al 2020 e che non avesse ancora ricevuto conferme formali, ma che presentasse il bonifico di pagamento, ha diritto al voto.

 

Si ricorda che non è ammesso il voto per delega.

 

cordiali saluti,

Ilaria Dore,

Segretario AIFI Sardegna